logo agenzia

Iscriviti alla Newsletter

Contatti

contatti

CFP ONLUS

Strada S. Bona Vecchia, n.5

31100 Treviso

Infoline:

- email: info@cfponlus.org

- cell.: 348.35.83.890

 

Area Riservata




Chi siamo

CHILDREN FUTURE PROJECT E' UN'ASSOCIAZIONE ONLUS (organizzazione no profit) NATA PER LO SVILUPPO DI PROGETTI A FAVORE DEGLI ORFANOTROFI IN UCRAINA IN GENERE E DEL CENTRO ONCOLOGICO PEDIATRICO DI KIEV IN PARTICOLARE.

E' nata dall’idea di quattro amici che hanno conosciuto direttamente le dure realtà degli orfanotrofi dei Paesi dell’Est con esperienze personali diverse, tramite l’adozione o per frequenti viaggi di lavoro. Le competenze acquisite grazie alle pregresse esperienze maturate in un’altra Onlus impegnata per lo sviluppo di due progetti umanitari in Ucraina e la provenienza dal mondo imprenditoriale dei fondatori sono garanzia di trasparenza e concretezza.

GLI OBIETTIVI DI CHILDREN FUTURE PROJECT ONLUS

L’intento principale di CFP Onlus è quello di sostenere i bambini, in accordo e collaborazione con gli enti locali, con programmi individuali secondo le singole esigenze ed il diverso fabbisogno. In questo senso possiamo suddividere in 3 macro-aree gli interventi dell’Associazione, che possono essere volti al sostegno: 

  • sanitario (in primis con l’importante collaborazione con l’Istituto Oncologico Pediatrico di Kiev cui è stata donata diversa strumentazione medica)
  • scolastico (ad esempio con finanziamenti a corsi di studio, di formazione professionale, fornitura di materiale didattico, visite istruttivo-culturali, sostegno economico nell’organizzazione di eventi sportivi e di aggregazione in genere)
  • primario (con interventi di ristrutturazione di ambienti fatiscenti e malsani, consegna beni di prima necessità, vestiario, etc.)

LE MODALITA’ OPERATIVE DI CHILDREN FUTURE PROJECT ONLUS

La ricerca, lo sviluppo ed il controllo delle varie iniziative sono seguiti in loco personalmente dall’Associazione, con frequenti viaggi di una parte del Consiglio direttivo, al fine di verificare la fattibilità, la perfetta esecuzione e l’efficacia dei vari progetti.

Qualora venissero a mancare garanzie di trasparenza assoluta o di efficienza degli interlocutori locali coinvolti, CFP Onlus ha deciso di non dar seguito ai progetti previsti, interrompendoli sul nascere.

IL CONTESTO PRINCIPALE IN CUI OPERIA CHILDREN FUTURE PROJECT ONLUS: L’UCRAINA 

L’eredità del dominio sovietico lasciata dal passato è ancora molto visibile in Ucraina. Il passaggio ad un’economia di tipo occidentale, di libero mercato e la formazione di uno stato di benessere diffuso, sono obiettivi che necessitano di molto tempo per potersi concretizzare. Le fasce di popolazione meno protette, anziani e bambini in particolare, sono quelle più in difficoltà e sofferenza con tutti i gravi disagi che ne conseguono.

Da anni è poi diffuso il fenomeno dell’emigrazione delle donne verso i paesi occidentali. Il risultato più immediato è la creazione di nuovi orfani, bambini e ragazzi abbandonati che si vanno ad aggiungere ai già numerosi orfani veri e propri.

Sono circa 500 gli orfanotrofi sparsi nel territorio ucraino, dai Carpazi alla Crimea, con circa 127.000 piccoli ospiti, dai 2 ai 16 anni, cui vanno ad aggiungersi altri 3-4.000 bambini di strada (dato stimato non censibile). A 16 anni i ragazzi devono lasciare l’Istituto, spesso senza nessuna conoscenza del mondo esterno, senza alcuna esperienza e professionalità che permetta loro un adeguato inserimento nel mondo del lavoro e nella società. Il rientro in famiglia è pressoché impossibile, essendo questa la stessa famiglia che li aveva abbandonati in tenera età. Rimane loro solo una vita di espedienti o di strada; solo il 10% riesce a formare, in seguito, una famiglia; il 10% purtroppo muore suicida.

La situazione dell’Ucraina è andata ulteriormente aggravandosi negli’ultimi anni, precipitando in particolare nel corso del 2014 quando le lotte intestine interne al Paese sono diventate all’ordine del giorno, come riportano quotidianamente le tragiche testimonianze che ci giungono tramite i mass-media. La criticità delle circostanze rischia ovviamente di inasprire le condizioni dell’intero Paese, in particolare quelle delle categorie più deboli – come gli orfani ed i bambini in genere – costrette a patire in silenzio il drammatico volgersi degli eventi.

CFP ONLUS E TREVISO

Fermo restando il fatto che il cuore pulsante dell’Associazione rimangono i progetti umanitari in Ucraina, di recente CFP Onlus ha inaugurato un nuovo filone di progetti che vedono come beneficiario la realtà territoriale in cui è nata l’Associazione – la Marca Trevigiana – teatro di tutte le manifestazioni e gli eventi di beneficenza organizzati e da cui proviene la quasi totalità della raccolta fondi dell’Associazione. Diventava pertanto doveroso per CFP Onlus ringraziare la città, sviluppando per essa una nuova serie di progetti tangibili e di pubblica utilità, concretizzatisi per ora nelle seguenti iniziative:

  1. Gruppi di parola”. In diversi paesi del mondo i gruppi di confronto e sostegno tra figli di genitori separati o in via di separazione sono iniziative che i servizi sociali o enti similari utilizzano da molto tempo; in Italia questo tipo d’intervento è stato introdotto abbastanza di recente ma rappresenta già un’opportunità davvero importante per i bambini che stanno attraversando il delicatissimo momento della rottura familiare. Promosso dall’A.S.L. di Treviso, il progetto mira al sostegno psicologico dei bimbi partecipanti che possono confrontarsi tra loro rispetto alla separazione dei genitori, traendo importanti spunti di riflessione dalle esperienze altrui e dai consigli dello psicologo che presiede e guida il gruppo. E' fondamentale, infatti, per i bambini riuscire ritrovarsi nella nuova geografia familiare, escogitando – con il supporto di un conduttore esperto – nuovi modi di pensare e nuove strategie che consentano loro di continuare a vivere un'infanzia serena. L’obiettivo di CFP Onlus in questo caso è stato molto semplice: sostenere l’acquisto del materiale didattico (libri, testi e una videocamera) richiesto dalla psicologa organizzatrice e coordinatrice del progetto.
  2. Defibrillatori per Treviso”. L’iniziativa è stato portata avanti in collaborazione con il Comune di Treviso (che già ci aveva offerto il proprio Patrocinio in occasione della presentazione del calendario associativo 2013) e ha riguardato la fornitura e la successiva manutenzione di 2 defibrillatori alla Polizia Municipale. I dispositivi salvavita sono stati consegnati in dotazione a 2 vetture di pronta assistenza che circolano nel Comune. La Polizia Municipale ha provveduto alla formazione di tutto il personale addetto all’iniziativa nel territorio.

 

dove ci trovi

Strada S. Bona Vecchia, n.5
31100 Treviso

 Infoline +39 348.35.83.890 - info@cfponlus.org